VISITA VIRTUALE DELLA MOSTRA FOTOGRAFICA

"LE MANI" - di DANILO BUTTA


Mi presento
Sono nato nel 1955 e ho vissuto fino all'età di 5 anni al Tovo, frazione di Calolzio, con papà Angelo, mamma Lina e mia sorella Mariella. Nel 1960 siamo andati ad abitare non molto lontano in Via Maglio nella casa che mio papà, con l'aiuto di parenti e qualche amico, aveva costruito. Da piccolo mi capitò tra le mani una fotocamera degli anni '60, una Agfa ISO-RAPID I e feci il mio primo scatto: un pioppeto di fronte a casa che dopo qualche anno venne tagliato. Ricordo ancora con emozione quell'istante, quel tocco, che ha segnato per me l'inizio di una grande passione.

La passione per le mani non è una mia personale mania, ma è una storia che viene da lontano, che ha il suo inizio con la storia dell'uomo... Infatti una delle rappresentazioni più antiche che esistano è quella delle impronte di mani sulle pareti delle caverne.
Da sempre le mani sono state oggetto di interesse e attenzione per molti e continuano a comunicare e trasmettere emozioni attraverso le svariate espressioni artistiche e i semplici gesti quotidiani.

Scarica il materiale didattico della mostra