VIRTUAL TOUR DELLA MOSTRA COLLETTIVA

RADICI DI DONNA - LA MEMORIA DELLE MADRI


Da una ricerca di Balilla Beltrame, studioso di tradizioni popolari del territorio fabrianese.
Le illustrazioni sono state realizzate degli artisti dell'Associazione Culturale InArte.
Radici di Donna, la memoria delle madri nasce dalla volontà di valorizzare, a beneficio delle nuove generazioni, il patrimonio culturale popolare del nostro territorio.
Il progetto prevede il recupero della letteratura popolare locale in vernacolo fabrianese, per rendere note le radici attraverso le quali le nostre madri hanno cresciuto e tramandato per generazioni il patrimonio di fiabe, stornelli, giochi e leggende con i quali hanno allevato ed alimentato la fantasia dei propri figli.

Sarebbe auspicabile, anche per alleggerire il fardello pesante della mia dannazione, che altri “ladri” rubassero questo “tesoro” per donarlo alle generazioni prossime venture, nel ricordo delle nostre Nonne autentiche depositarie della Memoria collettiva della Comunità.
(Balilla Beltrame - Il ladro dei Ricordi)

Scarica il materiale didattico della mostra